Cos'è l' EHS, o iperelettrosensibilità?

L'iperelettrosensibilità o più comunemente chiamata elettrosensibilità è una malattia ancora non riconosciuta in Italia che fa parte delle malattie ambientali.

Assieme alla MCS (Sindrome Chimica Multipla) e della ME (Encefalopatia Mialgica) è una nuova e tra le più terribili malattie ancora di difficile diagnosi.

A causa dell'aumentare degli ultimi anni dell'esposizione ai campi elettromagnetici dei dispositivi tecnologici, essendo immersi costantemente in un elettrosmog esageratamente elevato, è sempre più difficile per le persone correlare le loro sensazioni fisiche alla situazione ambientale in atto al momento.

Anche per questo sebbene le stime siano molto caute e attorno al 2%, in realtà sono davvero moltissime le persone che stanno male e potrebbero essere elettrosensibili, le quali hanno difficoltà a rispondere ai farmaci, e a quasi qualunque tipo di trattamenti, la diagnosi inoltre risulta difficile e a gran beffa spesso non ci sono riscontri medici oggettivi.

Molti si scoprono elettrosensibili solo dopo molti anni di sofferenze ed errate diagnosi, per loro lavorare è impossibile e sono in moltissimi a isolarsi dalla società e iperconnessa ed iperelettrificata fuggendo nei boschi o i più fortunati nelle zone bianche o zone di silenzio radio, dove poter applicare l'accorgimento più efficace per questa malattia: l'evitamento elettromagnetico.

Sono persone queste che di base sarebbero in salute, ma se esposte ad un irradiamento da microonde dei telefonini o da campi elettromagnetici di varia natura (anche un semplice frigorifero), hanno reazioni di tipo fisico esageratamente marcate, talvolta simil-allergiche, tant'è che qualcuno la chiama anche "allergia ai telefonini".

 sintomi-elettrosensibilita

Grazie all'impegno profuso di alcune persone in Italia è stato anche realizzato un documentario sull'argomento.

cui vi invitiamo a guardare il trailer:

https://www.youtube.com/watch?v=UWVzMv--ha8

IT